Benessere Dietro L’angolo

 

la pelle più bella grazie ai Sali Minerali del Mar Morto


La ritenzione idrica è un problema più comune di quel che si pensi e può riguardare oltre che le donne anche alcuni uomini. Generalmente le più interessate sono le donne dai 20 ai 45 anni ed essa fa la sua comparsa con un piccolo aumento di peso, magari ingiustificato e improvviso, ed un senso di pesantezza alle gambe… Può accadere spesso che la ritenzione dei liquidi si trasformi nella tanto temuta cellulite, creando la famosa buccia d’arancia, causa di disagio spesso nel gentil sesso.
Ovviamente una sana e corretta alimentazione ed una regolare attività fisica sono il punto di partenza, sia per prevenire che per contrastare questo fastidioso problema, ma è possibile ricorrere anche all’aiuto prezioso che la natura ci offre da sempre…….i bagni con i Sali Minerali del Mar Morto!

Come? E’ presto detto…


Facendo evaporare l’acqua del Mar Morto, si ottiene una miscela di oltre 26 preziosi Sali Minerali, particolarmente indicata da aggiungere a bagni, per contrastare e combattere la ritenzione idrica e la cellulite.
Nella profondità di questo particolare lago salato, dove non vi è alcuna forma di vita, vi è invece una densa concentrazione di minerali che si sono accumulati nel corso di milioni di anni. Ha una salinità media di 365 g/l di acqua, 10 volte superiore a quella del Mediterraneo. Più ricco rispetto a qualsiasi altra fonte naturale in tutto il mondo, il Mar Morto comprende una vasta diversità di minerali, con un’enorme quantità di Potassio, Magnesio, Sodio, Calcio, Bromo e Cloruro.
Dodici di loro non si trovano in nessun altro mare, oceano o lago, alcuni sono riconosciuti come in grado di dare una sensazione di relax e nutrire la pelle.
Negli ultimi anni la regione del Mar Morto è diventata un centro di bellezza e salute termale, riconosciuta a livello internazionale con migliaia di turisti e pazienti da tutto il mondo ogni anno, che vi arrivano, per cure mediche, riabilitazione, benessere e vacanze.

Perchè i bagni con i Sali del Mar Morto risultano così importanti per il nostro benessere?

Non solo cellulite e ritenzione idrica, ma tanto altro….

Infatti non predomina il Cloruro di Sodio (NaCl) che è presente al 15%, bensì il Cloruro di Magnesio (MgCl) dal potere altamente idratante, contenuto in quantità pari al 32%, il Cloruro di Potassio (KCl) al 25% e una quantità di Bromo circa 50 volte superiore a quella dell’oceano.
Negli ultimi anni, il Mar Morto si è affermato come centro di trattamento cosmetico e di cura per alcune significative patologie della pelle come: la Dermatite Atopica, Dermatite Seborroica, Dermatite Eczematosa, Psoriasi e Acne.
Recentemente numerosi ricercatori in diversi studi clinici condotti in condizioni simili a quelle di un trattamento balneoterapico domiciliare, utilizzando prodotti a base di Sali Minerali del Mar Morto, hanno ottenuto buoni risultati in alcune delle più frequenti malattie della pelle come la Psoriasi e la Dermatite Atopica.
I Sali del Mar Morto sono efficaci grazie alla loro composizione unica favoriscono l’instaurarsi di un particolare meccanismo di “interscambio osmotico”. In pratica: sciogliendo questi sali nell’acqua si ottiene una soluzione con una concentrazione di minerali superiore a quella presente all’interno del nostro corpo; quando ci immergiamo nella soluzione di acqua e sali, viene a crearsi un richiamo verso l’interno di minerali (ciò accade per riequilibrare la concentrazione delle due soluzioni, e tale fenomeno è noto con il nome “osmosi”) e un rilascio dall’interno verso l’esterno di liquidi carichi di tossine (tale fenomeno è noto con il nome “osmosi Inversa”), ottenendo così un’azione di remineralizzazione cutanea abbinata a un effetto drenante e purificante.
L’azione di riequilibrio stimola la microcircolazione cutanea e il metabolismo cellulare, consentendo di ottenere dei buoni risultati in alcune affezioni dermatologiche come Acne e Eczemi.
Allo stesso tempo, grazie alla riduzione dell’attività elettrica nei muscoli (NaCl) si ottiene un effetto rilassante e riduttivo per i dolori muscolari ed articolari (capacità analgesiche). La presenza di altri minerali come Magnesio, Bromo e Zolfo inibisce inoltre la proliferazione dei fibroblasti con immediati ripercussioni benefiche nella Psoriasi.


Come utilizzare i sali del Mar Morto in casa


Inoltre la buona e vecchia abitudine di fare bagni e di utilizzare questa particolare miscela, magari 2 o 3 volte alla settimana e con regolarità ( mezz’ora di immersione in acqua a 36/38 gradi) svolge un’azione depurativa e detossinante, aumentando la concentrazione di ossigeno all’interno delle nostre cellule ed eliminando non solo liquidi in eccesso, ma anche tossine, rendendo la pelle più luminosa e più idratata.
Inoltre per aver una maggiore resa, se possibile dopo il bagno sarebbe preferibile riposare sdraiati per circa 30 minuti, in modo tale da consentire al corpo di assimilare i principi attivi rilasciati dai sali nel bagno, sfruttare l’effetto relax del bromo che agisce sulle terminazioni nervose e di stabilizzare la pressione sanguigna.

Un po’ di storia


Scendendo da Gerusalemme, attraverso le montagne di Giudea, raggiungi in poco tempo, il punto più basso della terra, il Mar Morto. Situato nel cuore della valle del Grande Fossa Siro – Africana al confine tra Israele, la Cisgiordania e la Giordania. Il bacino occupa la più bassa depressione della Terra, chiamata El Ghor: la sua superficie si trova a 400 m sotto il livello del mare, mentre i fondali raggiungono -790 m. Ha una lunghezza di circa 80 km, una larghezza massima di 18 km e una superficie di 1.020 kmq.
È un lago terminale che per migliaia di anni ha raccolto le acque del fiume Giordano, del fiume Arnon e di altri corsi d’acqua di minore importanza, risulta chiaro quindi che è alimentato da numerose fonti d’acqua altamente mineralizzata, la forte irradiazione solare ne provoca poi la veloce evaporazione, con conseguente accumulo regolare e costante dei preziosi minerali.

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *